Menu

News

Lenti a Contatto

Le lenti a contatto sono dispositivi medici in materiale plastico che vengono applicati sulla superficie oculare, indicati per la correzione di ogni difetto di rifrazione (miopiaipermetropiaastigmatismo). Le lenti a contatto sono oggi in grado di correggere anche la presbiopia, variazione della vista legata all'avanzamento dell'età. Risultano essere una soluzione molto vantaggiosa sia per un uso quotidiano, da mattina a sera, sia per un uso saltuario o finalizzato ad una attività specifica (ad esempio per la pratica degli sports) permettendo, rispetto agli occhiali, una percezione visiva come se non vi fosse alcun problema visivo. Quando sussiste una differenza molto elevata tra i due occhi, le lenti a contatto risultano essere lo strumento di correzione più efficace. La ricerca e l'innovazione scientifica continuano ad essere gli elementi caratterizzanti la contattologia, che continua ad evolversi nello studio di nuovi materiali sempre più biocompatibili. Questo fa sì che le lenti a contatto oggi possano permettere performance visive elevate nel massimo comfort. La nascita della lente a contatto si fa risalire a Leonardo da Vinci, che nel 1508 ne verificò la fattibilità immergendo l'occhio in una sfera contenente acqua. Le lenti a contatto moderne vanno fatte risalire alle scoperte di  Fick, Kalt, e Muller, rispettivamente in SvizzeraFrancia e Germania. Queste lenti erano in materiale vetroso, di grande diametro e mal sopportate fisiologicamente. Le prime lenti in materiale plastico si devono all'ungherese J. Dallos e all'americano W. Feinbloom. Le prime lenti a contatto corneali rigide nascono nel 1950, aventi diametro inferiore a quello corneale, sono oggi note come semirigide e sono ancora utilizzate per la correzione di irregolarità corneali come il cheratocono. Agli inizi degli anni '60 due ricercatori cecoslovacchi, Drahoslav Lim e Otto Wichterle, progettarono le prime lenti a contatto morbide, che oggi sono disponibili sul mercato in una gran varietà di materiali nel frattempo notevolmente evoluti. L’evoluzione tecnologica raggiunta sia nella qualità dei materiali che delle tecniche di produzione permette di disporre oggi di una vasta gamma di prodotti in grado di soddisfare qualunque esigenza visiva e di utilizzo. L’optometrista contattologo è in grado di fornire un servizio attento ed accurato capace di accompagnare il portatore ad un utilizzo sicuro efficace e confortevole.